Regione Puglia – Certificazioni verdi COVID-19 – Green Pass – Revoca – Annullamento della revoca – Funzionalità del Sistema TS – COMUNICAZIONE

Certificazioni verdi COVID-19 – Green Pass – Revoca – Annullamento della revoca – Funzionalità del Sistema TS – COMUNICAZIONE

Gentili,
si informa che, a seguito delle molte modifiche al quadro normativo di riferimento in materia di Certificazioni verdi Covid-19 (D.L. n.52/2021 convertito dalla Legge n.87/2021 più volte modificata; DPCM 17.06.2021 modificato per ultimo dal DPCM 17.12.2021), sono intervenute conseguenziali modifiche alle piattaforme nazionali al fine di rendere possibili le operazioni connesse alle nuove fattispecie introdotte, appunto, dalle modifiche dispositive.
A tal fine, in ragione dell’adozione del DPCM 17.12.2021 che ha modificato il DPCM 17 giugno 2021 che regolamenta l’emissione e verifica del green pass (testo allegato), il Ministero della Salute e il Ministero dell’Economia e delle Finanze insieme alla Sogei hanno:
1) avviato la riduzione della durata del Green pass vaccinale da 12 a 9 mesi.
2) attivato i servizi per permettere agli Ordini e Federazioni degli esercenti le professioni sanitarie di effettuare le verifiche dell’obbligo vaccinale.
3) aggiornato la APP “VerificaC19” per le due tipologie di verifica “BASE” e “RAFFORZATA”. A questo proposito, si sottolinea che i soggetti deputati alle verifiche devono almeno una volta al giorno connettere alla rete internet gli smartphone/tablet utilizzati per le verifiche in quanto vengono rilasciati aggiornamenti conseguenti alle funzionalità via via predisposte a livello centrale in coerenza con le modifiche al quadro normativo di riferimento.
4) avviato le revoche dei Green pass (art. 8 comma 5 DPCM 17.6.2021 e ss.mm.ii.) dei soggetti che risultano positivi ai test SARS-CoV-2 molecolari delle persone risultate positive; la revoca avviene sulla base del flusso dati inviato dalle Regioni mediante le piattaforme regionali (nel caso della Puglia, il Sistema IRIS) nonché sulla base di dati registrati dai Medici direttamente nel Sistema Tessera Sanitaria; la revoca verrà annullata automaticamente a seguito di emissione della certificazione verde COVID-19 di guarigione dalla positività che l’ha generata.
Sono state operate già le revoche dei Green Pass vaccinali per tutti i soggetti con tampone molecolare positivo i cui dati sono stati conferiti fino al 27.12 dalle Regioni/Province autonome al Sistema TS.Dal 27 dicembre scorso è partito il meccanismo automatico dell’annullamento della revoca a seguito di emissione di certificato di guarigione e dal 28 dicembre scorso è stata attivata anche la funzione del Sistema Tessera Sanitaria per consentire l’annullamento manuale della revoca.
I Ministeri hanno fatto presente che entro il mese di gennaio 2022 verranno rilasciate le funzionalità del Sistema TS per la revoca dei Green Pass da parte dei Medici e i relativi WS le cui specifiche verranno rese disponibili da Sogei al fine di permettere alle piattaforme regionali di poter cooperare anche per tali funzionalità.
Inoltre, sempre entro il mese di gennaio 2022 la Sogei dovrebbe rendere disponibili i servizi di cooperazione applicativa per permettere alle Regioni/Province autonome di recuperare i dati delle certificazioni di guarigione registrate direttamente nel Sistema TS e relativi dati dei test molecolari di accertamento della positività nonché i dati di esito di test antigenici eventualmente inseriti dagli erogatori direttamente nel Sistema TS e i dati dei Green Pass revocati.
I Ministeri hanno, altresì, evidenziato che dallo scorso 24 dicembre nella funzione del Sistema Tessera Sanitaria per l’emissione dei green pass di guarigione è stato inserito un controllo che, in coerenza con quanto previsto nel Regolamento europeo che disciplina l’EU Digital Covid Certificate, prevede che la data di guarigione (cioè di inizio validità del certificato di guarigione) non possa essere inferiore a 11 giorni successivi alla data di primo tampone molecolare positivo, riportata nella certificazione stessa.
La funzionalità di revoca dei Green Pass e di annullamento manuale della revoca risultano essere state abilitate dal MEF/Sogei per tutti i medici che ad oggi accedono all’applicazione web e alla funzione di recupero DGC nonchè, su richiesta delle Regioni, anche agli operatori ASL che sono attualmente già abilitati in Sistema TS alla funzione di “recupero/stampa green pass”. Per abilitare gli operatori ASL a questa funzionalità è necessario che l’Amministratore di sicurezza del Sistema TS di ciascuna ASL abiliti il profilo “Recupero DGC per operatori ASL”.
Tale funzionalità potrà essere utilizzata per riattivare il Green pass vaccinale anche in quei casi in cui si ritenesse opportuno dichiarare la fine isolamento prima degli 11 giorni previsti per l’emissione del certificato di guarigione.
Congiuntamente alla Sezione Risorse Strumentali e Tecnologiche Sanitarie della Regione, abbiamo sollecitato i Ministeri e la Sogei a fornire chiarimenti in ordine alle modifiche operate ieri con il Decreto Legge n.229/2021 e alle conseguenze, lato Green Pass, derivanti dall’aggiornamento delle misure di quarantena, di isolamento e strategia di testing (molecolari e antigenici) come definite con la Circolare del Ministero della Salute prot. 0060136 del 30.12.2021 e abbiamo anche sollecitato la messa a disposizione delle Regioni di tutti i servizi di cooperazione per evitare agli operatori sanitari e ai Medici di dover utilizzare diversi Sistemi e diverse funzionalità.
La complessità tecnico-organizzativa connessa alla gestione dei Green pass derivante dal sempre più articolato e mutevole quadro normativo e dispositivo nazionale sta impattanto evidentemente su tutti i livelli organizzativi e sulle piattaforme nazionali e regionali.

Sistema TS – Tamponi e certificati covid-19 – Manuale applicazione web v1.1

2021-12-30 Ministero Salute Circolare 60136_2021 Nuove Misure Quarantena e Isolamento Covid-19 Omicron

DPCM 17 giugno 2021 aggiornato con DPCM 17 dicembre 2021 Green Pass

2021-12-30 Decreto-legge 229 – Misure urgenti emergenza Covid-19 e nuove disposizioni sorveglianza sanitaria